“never give up, dream and do it”

Seconda giornata serie A

17/11/2019

SANTA LUCIA ROMA BASKET VS DINAMO LAB SASSARI 70-52

page1image7657488

Da un possibile vuoto agli spalti gremiti…

Sembra essere passata un’eternità dal finale della scorsa stagione, quando il Santa Lucia si era trovato senza più una “casa” nella quale ospitare in primis i ragazzi e le ragazze che si vogliono avvicinare allo sport e poi i rivali di ogni anno, sembrava esserci nessuna via d’uscita, però il presidente, i dirigenti ed i giocatori stessi senza demordere come fanno ogni giorno nelle loro vite sono riusciti con l’aiuto di tanta gente a trovare una nuova dolce casa dove hanno esordito lo scorso 16 Novembre inaugurandola con una grandissima vittoria! Una società che ringrazia chi ha dato voce a questo loro bisogno, in particolare l’amico Francesco Argenti e tutta la troupe di giornalisti che hanno permesso alla società gialloblù di poter mostrare e dimostrare quanto valgono anche per quest’anno nella loro nuova dimora.

Il racconto di una grande vittoria!

Le tribune iniziano a riempirsi manca poco all’inizio della partita, ecco che il mister da le sue ultime indicazioni, intanto Cavagnini carica i suoi con il discorso pre-partita; bambini, giovani, adulti ed anziani sono pronti per tifare la loro squadra, 3-2-1, palla a due si parte…

PRIMO QUARTO: Santa Lucia Roma Basket vs Dinamo Lab Sassari 24-13

È subito grande prestazione di squadra del Santa Lucia con Edwards sugli scudi al tiro, Cavagnini e Chakir si impongono da subito a rimbalzo ed il presidente-giocatore Sanna detta i tempi di gioco con la sua visione in versione assist-man. La Dinamo prova a tenere botta grazie al loro miglior

page2image7620240 page2image7632896 page2image7629536

giocatore Gomez che porta a referto degli ottimi punti permettendo ad i suoi di restare in una partita che sembrava già esser compromessa per gli ospiti fin dal primo quarto.

SECONDO QUARTO: Santa Lucia Roma Basket vs Dinamo Lab Sassari 36-28

Il secondo periodo di gioco continua sulla stessa linea del primo, Sassari però riesce a poco a poco a farsi spazio in campo, con Mena Perez che riesce a dar frutto alle sue conclusioni e a competere sui rimbalzi contro sempre gli ottimi Cavagnini ed Edwards, intanto Chakir commette il suo terzo fallo ed è costretto ad uscire cosicché Nwaisi possa fare il suo esordio in partita, stessa cosa vale per un provato Torquati che lascia il suo posto ad un Milos entrato bene nella gara fina da subito con qualche punticino di vitale importanza che fa restare a + 8 la sua squadra prima dell’intervallo, nonostante la crescita della Dinamo.

TERZO QUARTO: Santa Lucia Roma Basket vs Dinamo Lab Sassari 52-44

Inizio tremendo per il team di casa che in soli 4 minuti vede dimezzarsi il proprio vantaggio e corre ai ripari inserendo di nuovo Chakir nonostante i 3 falli fatti, la partita diventa equilibrata fin quando non rientra il giovane Torquati che con una lotta 1 vs 1 contro l’avversario Mena Perez riesce ad uscirne vittorioso compiendo dei grandissimi gesti in fase difensiva, intanto Edwards e Cavagnini riallungano a+ 8 mentre Chakir inizia a rientrare in partita mentalmente…

QUARTO QUARTO: Santa Lucia Roma Basket vs Dinamo Lab Sassari 70-52

La partita ricomincia come era finita nel terzo quarto con Santa Lucia a tratti dominante e con un Chakir che decide di prendersi il titolo di miglior giocatore della gara, non sbaglia un tiro e se lo sbaglia prende il rimbalzo offensivo mettendo quello seguente, non c’è più storia, la Dinamo non può più niente ed inoltre Gomez commette il suo 4 fallo, gara ormai archiviata sul massimo vantaggio del +21, fanno il loro esordio in stagione sia De Sousa sia il giovanissimo Sbuelz a soli 15 anni in serie A, un’altra grande vittoria per il Santa Lucia Roma Basket che grazie al meraviglioso trio Chakir-Cavagnini- Edwards si ritrova in testa al campionato dopo 2 giornate e non vuole smettere di sognare e far sognare i propri tifosi.

Il giovane Alessandro Sbuelz guarda ammirando il proprio capitano Cavagnini intento in uno dei tiri liberi finali della partita!

Articolo di Serafino Bueti.